Associazione Amici Abreu

L’associazione Amici Abreu crede che l’educazione dei giovani attraverso il linguaggio universale della Musica sia la strada migliore per raggiungere tale obiettivo. Per questo si impegnerà affinché le Nazioni includano le Arti nel loro sistema educativo.

Il primo grande passo in questa direzione è l'inserimento dell’insegnamento obbligatorio della Musica nelle scuole primarie con la creazione di un Sistema di Orchestre infantili e giovanili seguendo l’esperienza del Maestro Antonio Abreu in Venezuela da quasi 40 anni. 

Per questo bisogna divulgare il SISTEMA Abreu alle Istituzioni e alle persone (genitori, insegnanti e bambini) che condividano questa idea e si impegnino a trasmetterla.

Che tutti i bambini del Paese abbiano libero accesso alle Arti e possano trovare nella Musica motivo di pari opportunità, eguaglianza, dignità e solidarietà, crescita e sostegno per vincere la diversità, la povertà materiale e spirituale. 

Per fare ciò abbiamo bisogno dell’impegno costruttivo di tutte le persone di buona volontà. 

Gli “Amici Abreu” - senza finalità di lucro - opera su tutto il territorio italiano e dell’Unione Europea e ha le seguenti finalità: 
-Raccogliere quanti più sostenitori del SISTEMA Abreu da attuare nelle scuole primarie italiane (3-14 anni); 
-Sostenere e divulgare il pensiero del Maestro Antonio Abreu nel nostro Paese e in Europa;
-Dare a tutti i bambini e i giovani, anche i meno fortunati, le stesse opportunità di accesso allo studio di uno strumento partecipando a una orchestra o un coro secondo il Sistema venezuelano;
-Intervenire sulle Istituzioni internazionali, nazionali e locali affinché lo studio della Musica, secondo il Sistema Abreu, sia inserito tra i programmi scolastici obbligatori; 
-Favorire lo scambio di esperienza e conoscenza fra gli insegnanti di musica venezuelani e italiani;
-Ottenere la gratuità della musica in orario curriculare e extracurriculare con un finanziamento Pubblico-privato
-Reperire spazi pubblici adeguati per prove e concerti delle orchestre e per i corsi di specializzazione sugli strumenti;
-Cercare sponsor o persone in grado di donare strumenti musicali per le scuole e per sostenere i costi dell’insegnamento gratuito;